Conference room   (agg. 28/03/04)

Da una domanda di un associato colgo l'occasione per parlare di analisi tecnica e dell'indicatore CCI in particolare:

<<Ciao,ho notato una cosa molto interessante :
sull'indicatore giornaliero CCI (o anche WILLIAMS) del FIB30 quando scende fino a -100 e piu' sotto , è un ottimo segnale di acquisto.
Questo si vede nel 2003 dove c'è stata una fase di crescita del mercato.
Sarebbe interessante vedere se in una fase di discesa del mercato come ad esempio dal 2000 al 2002 si sono avuti segnali dello stesso tipo oppure viceversa segnali di vendita quando il CCI arriva a 100 e oltre.
Purtroppo però  non ho i grafici storici .>>

L'indice sul Canale delle Commodity, sviluppato da Donald Lambert, funziona bene per identificare i livelli di ipercomprato o ipervenduto in un mercato in via di consolidamento. Generalmente, valori superiori a +100 sono considerati segno di ipercomprato e valori inferiori a -100 ipervenduto.

Il CCI è costruito in modo che i suoi valori estremi cadono sopra e sotto +100 e -100, rispettivamente. La descrizione completa per la costruzione del CCI e la sua inerpretazione può essere trovata nell'articolo di Mr. Lambert nel numero dell'Ottobre 1980 di “Commodities Magazine” (adesso chiamato “Futures”).

Ovviamente lo troviamo incluso in tutti i software di analisi tecnica più famosi, ma chi lo volesse sviluppare magari in Excel se me lo richiede gli spedisco le formule per realizzarlo.

Il suo utilizzo è di segnalare un trade long quando l'Indice del Canale delle Commodity  scende sotto -100 e dopo si rialza e attraversa -100, oppure un trade short quando l'indice supera 100 e dopo incrocia 100 in fase discendente. 
Come tutti gli oscillatori va ottimizzato su periodi che evitano al massimo i falsi segnali, il livello standard è 14 ma anche 8, 13 e 21 sono periodi che offrono buoni risultati, infine, inutile dire che in giro ci sono varie versioni che hanno modificato l'originale nel tentativo di migliorarne il risultato finale.

Personalmente, lo utilizzo per una conferma dei miei indicatori Mediba ma non ne faccio un uso intensissimo.

Vediamo come si comporta sul FIB nella sua configurazione standard con periodo di 14, a questo ho abbinato anche il Williams'%R molto simile allo CCI :

 

Noterete gli ottimi segnali forniti ma anche, cerchiati in giallo, i possibili falsi segnali che ne rendono l'utilizzo pericoloso in un trading system basato esclusivamente su questo indicatore.

Più sotto troverete i grafici applicati anche agli anni precedenti al fine di poterne valutare meglio la possibilità di utilizzo, ovviamente rimango sempre a disposizione per chiarimenti.

Nino Asaro

Grafico del 2000 :

                     

Grafico del 2001 :

 

Grafico del 2002 :

 

Grafico del 2003 :

 

 

 

Hit Counter